SKILLAB

Indice Corsi

INDUSTRIA 4.0

Digit. 2 La macchina ti supporta: Interfaccia uomo macchina

obiettivo del percorso è l’implementazione ed il miglioramento di moderne Interfacce Uomo-Macchina (Human Machine Interface), evolutesi nel tempo da semplici strumenti di automazione (testuali, poi grafici, poi touch screen) ad elementi in grado di proiettare contenuti virtuali a valore aggiunto in visioni reali, tramite “realtà aumentata”.

Obiettivi

L’interfaccia uomo-macchina è l’elemento che permette ad un utilizzatore – sempre più evoluto – di interagire – in modo sempre più evoluto – con il macchinario o il bene strumentale che intende gestire. Lo scopo è non solo quello di semplificare e rendere più sicure le operazioni di interazione attraverso un uso crescente dell’automazione ma anche quello di abilitare funzioni a valore aggiunto. In un mondo connesso ed in un’industria 4.0, l’interfaccia uomo-macchina è l’elemento determinante per migliorare le performance delle linee esistenti, massimizzando il ritorno sull’investimento, ma anche per stabilire nuovi modelli di business e relazioni a lungo termine tra utilizzatore e produttore.

 

Programma

 

14/06/2021 dalle 9.00 alle 13.00, in lingua italiana

 

“Interfacce uomo macchina 4.0 progettate sull'utente per il miglioramento della qualità del processo industriale”

Prof. Cesare Fantuzzi

(Prof. Ordinario Dipartimento di Scienze e Metodi dell’Ingegneria – Università di Modena e Reggio Emilia


Le interfacce uomo macchina stanno diventando sempre più cruciali nella conduzione delle moderne macchine, soprattutto considerando le moderne funzionalità di autodiagnosi e gestione degli allarmi. Il seminario ha come obiettivo la presentazione dell'approccio denominato "User Centered Design" per lo sviluppo di interfacce uomo macchine studiate per essere fruibili dai tecnici di qualunque livello culturale e operativo. In particolare, verranno discussi gli approcci e regole euristiche studiate dai ricercatori nel campo delle scienze della cognizione umana accoppiate alle tecniche della ingegneria che permettano di:
- Semplificare la struttura delle funzioni macchine in modo che le azioni possibili in qualsiasi momento siano intuitive.
- Rendere chiari i compiti da eseguire permettendo all'operatore di creare un modello concettuale della macchina (azioni, i risultati delle azioni e il feedback macchina).
- Ottenere le mappature corrette tra i risultati previsti e le azioni richieste.

 

HMI a Realtà Aumentata con wearable devices”

Paolo Fiorani (General Manager, Progea, Italia)

Le nuove sfide dell’automazione globale richiedono sistemi sempre più evoluti in grado di migliorare la produttività, semplificando il lavoro degli operatori nella conduzione delle macchine/impianti e riducendo i fermi di produzione. Un sistema HMI a Realtà Aumentata permette all’operatore di avere sempre a portata di mano le informazioni contestuali al processo, e di interagire con esso in tempo reale senza presidiare la postazione.


 17/06/2021 dalle 14.00 alle 18.00, in lingua italiana

 

 “HMI a Realtà Aumentata Cognitiva”

Paolo Fiorani (General Manager, Progea, Italia)

Come l’Intelligenza Artificiale ed il Machine Learning possono dare il contributo decisivo nella gestione delle linee e degli impianti complessi, consentendo agli operatori di utilizzare il riconoscimento in tempo reale dei componenti di impianto per ottenere dal sistema HMI le informazioni contestuali all’elemento riconosciuto, guidando l’operatore nelle operazioni di gestione e manutenzione dei sistemi.

 

HMI & Industry 4.0 – Case Study”
Andrea Bononcini (Senior Software Engineer e FS Eng TÜV Rheinland, Delin Elettronica, Italia)

Esempi di soluzioni tecniche applicate ed interfacce HMI realizzate in diversi ambiti produttivi.

 

 

Moduli del corso online, Zoom

 

 

Destinatari

- Management aziendale in area tecnica - Responsabili commerciali (per ridurre i rischi ed aumentare le opportunità derivanti dalla gestione della cybersecurity nelle transazioni internazionali) - Responsabili tecnici e R&D - Tecnici aziendali

 

Durata

8 ore

 

Quota di adesione:

500,00 € + IVA per le aziende associate

550,00 € + IVA per le aziende non associate

 

Date e Sedi di svolgimento

Edizione da programmare.